Ex infermiera produce droga col fidanzato peruviano, arrestati

414
Foto Renate-Koppel-da-Pixabay.

Un’italiana incensurata di 31 anni e il suo compagno, un peruviano di 32 anni con precedenti, sono stati arrestati per spaccio nel pomeriggio di lunedì scorso. Al momento sono entrambi disoccupati, fino al 2018 la donna ha lavorato come infermiera presso un ospedale di Milano. La coppia era già stata individuata dalla polizia, durante un servizio di prevenzione dello spaccio di droga, a causa di alcuni comportamenti sospetti. Alle 16,30 di lunedì scorso, la donna è uscita dall’appartamento di Via De Sanctis, che divideva con il compagno, e si è diretta in auto in via Mazzini. Qui ha sostato finché una ragazza non è salita sul posto del passeggero, per poi scendere dopo un minuto. Gli agenti hanno fermato prima la donna che sospettavano aver acquistato della droga e le hanno trovato addosso 3,7 grammi di chetamina. A questo punto hanno seguito la 31enne, che intanto si era allontanata in auto, e l’hanno fermata. Il mezzo è stato perquisito e sono stati trovati 3 grammi di cocaina, 11 grammi di chetamina e 4 pasticche di ecstasy. A bordo dell’auto è stato trovato anche un ricettario con firme false e il timbro di un medico, che ne aveva denunciato lo smarrimento nel maggio del 2020. La donna era poi in possesso di un quaderno con cifre e appunti di vario genere.
Le forze dell’ordine hanno poi perquisito l’abitazione di Via De Sanctis, dove si trovava il compagno della donna. Sono stati trovati 15 grammi di chetamina, 52 di hashish, un chilo di sostanze per il taglio della droga e due etti di polvere di radice di mimosa. Quest’ultima è una pianta sempreverde di origine sudamericana da cui si può estrarre DMT, una sostanza psichedelica, che può essere inalata e fumata. Durante la perquisizione i poliziotti si sono accorti che la donna stava cercando di occultare una chiave, che si è poi scoperto essere quella della cantina. In questo locale sono stati rinvenuti 250 grammi di cocaina, 160 grammi di chetamina e una frullatore.
La coppia è stata arrestata per spaccio, giudicata per direttissima e ora si trova a San Vittore in custodia cautelare. La donna è indagata anche per ricettazione, dato che aveva con sé il timbro del medico e per falso, a causa delle firme sul libretto delle ricette.

Commenti FB
Articolo precedenteSuper Lega, passo indietro del Milan
Articolo successivoCovid, Fontana: da maggio test salivari a scuola
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.