Guerriglia a San Siro, Bestetti: “Sgomberi di massa e pugno di ferro”

Il presidente del Municipio 7 dopo gli scontri tra 300 giovani e la polizia: “Per 10 anni la sinistra ha applicato la sua ricetta: integrazione, tolleranza e accoglienza. E ha miseramente fallito, senza appello”.

213
“Quanto avvenuto nel quartiere San Siro dimostra per l’ennesima volta che il quadrilatero intorno a Piazzale Selinunte è un ghetto completamente fuori controllo, dove lo Stato ha finto per anni di non vedere quello che stava accadendo“.
Così in una nota Marco Bestetti, Presidente di Forza Italia del Municipio 7, commentando l’episodio che ieri ha visto fronteggiarsi 300 ragazzi e le Forze dell’Ordine.
Per 10 anni la sinistra ha applicato la sua ricetta: integrazione, tolleranza e accoglienza. E ha miseramente fallito, senza appello. Ora si faccia a modo nostro: sgomberi di massa dei delinquenti che hanno occupato abusivamente, molti dei quali rom, senza guardare in faccia a nessuno. Pugno di ferro – prosegue Bestetti – senza pietismi, distinguo, eccezioni o derogheE ALER sia pronta a ristrutturare e riassegnare alle persone in graduatoria gli stabili sgomberati. La ricreazione è finita, servono sicurezza e investimenti. Senza troppe storie“,  conclude Bestetti.
Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.