Affidato ai servizi sociali il 12enne che ha sparato

Il minorenne di Montichiari (Bs) che ha sparato contro un 31enne ferendolo è stato portato in una comunità. Lo zio che gli ha chiesto di sparare è stato arrestato.

0
95

È stato allontanato  dalla famiglia e affidato ai servizi sociali il ragazzino appena 12enne che venerdì sera a Montichiari, nel Bresciano, ha sparato a un 31enne ferendolo alla spalla. Ad armare il minore è stato lo zio di 27 anni, che è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e detenzione illegale di un’arma. Il 27enne e la vittima avevano litigato per una ragazza. opo l’agguato zio e nipote sono fuggiti, ma è stato proprio il ferito a fornire le prime indicazioni utili agli inquirenti. Il resto lo hanno fatto le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza installate in strada. “Non è una situazione normale per Montichiari e non voglio sentire dire che è un caso dettato dal lockdown e dal momento che tutti stiamo vivendo – commenta il sindaco di Montichiari, Marco Togni – Mi sento piuttosto di dire che sono situazioni figlie di problemi che nascono in famiglie e in questo caso, per altro, già seguite dai nostri servizi sociali”

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.