Mutuo soccorso, oltre 23 mila pacchi consegnati in un anno

Dall’esperienza di 300 giovani della Brigata Lena Modotti in prima linea da marzo scorso per contrastare l’emergenza sociale aggravata dal Coronavirus è nata l’Associazione Mutuo Soccorso Milano.

48

La distribuzione di oltre di 23.000 pacchi contenenti generi alimentari e beni di prima necessità alle famiglie in difficoltà; la consegna a senzatetto di più di 25.000 pasti caldi, preparati dalla Comida Sociale a Cascinet recuperando prodotti alimentari invenduti e distribuiti da Drago Verde in collaborazione con Croce Rossa Comitato Milano; il lancio di 7 campagne di crowdfunding, che hanno raccolto finora circa 60.000 euro, per sostenere le iniziative messe in campo. Questi solo alcuni dei risultati ottenuti, a un anno
dalla nascita a Milano, dal lavoro solidale e inclusivo della Brigata Lena-Modotti, un gruppo di 300 volontarie e volontari che sin dai primi momenti della crisi sanitaria hanno deciso spontaneamente di impegnarsi in prima persona per contrastare l’emergenza sociale aggravata daldilagare della pandemia.

Dall’esperienza della Brigata a giugno 2020 è nata l’Associazione Mutuo Soccorso Milano (www.mutuosoccorsomilano.it/) per partecipare a bandi italiani ed europei e incrementare la rete di collaborazioni con altre associazioni, con l’obiettivo di continuare a presidiare il territorio e raggiungere le situazioni di fragilità sociale e difficoltà economica.

Con l’intento, mese dopo mese, di dare una risposta non solo a necessità
di ordine puramente pratico, ma anche a bisogni sociali e a desideri che sottendono esigenze altrettanto profonde, sono nati progetti come quello di sostegno scolastico (Aiuto Compiti) a una decina di bambine e bambini, tre pomeriggi a settimana, in collaborazione con il Bookstore Solidale della Compagnia Itinerante Sarl, o quello che prevede la
distribuzione di computer ricondizionati (ad oggi una cinquantina) a famiglie che rischiano di rimanere tagliate fuori, per carenza di supporti tecnologici, dalla didattica a distanza. O, ancora, la collaborazione con il progetto Scatole di Natale a Milano, con la
consegna di 900 doni natalizi solidali a persone di tutte le età o la spedizione – la prima partita a dicembre 2020 – di materiale sanitario e sportivo per il progetto internazionale di Gaza Freestyle in Palestina.
Grazie alle collaborazioni con Emergency, Croce Rossa Italiana Comitato di Milano, NaturaSì, Ostello Bello e molti altri, in aggiunta alle donazioni di cittadine e cittadini milanesi, ogni settimana le volontarie e i volontari si occupano di comporre i pacchi solidali,
pensandoli in base alle specificità del nucleo familiare che li riceverà (numero di adulti e bambini, età, sesso, etc) e cucinare i pasti per i senzatetto. Il tutto viene poi distribuito in giorni prestabiliti con una cadenza settimanale.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.