Lunedì 8 febbraio dalle ore 9 alle ore 13 e martedì 9 febbraio dalle ore 9 alle ore 17 sono stati indetti due scioperi che potranno avere ripercussioni sul servizio ferroviario regionale. Lo riferisce Trenord. In particolare, lunedì 8 dalle ore 9 alle ore 13 avrà luogo un’agitazione sindacale che potrà interessare il personale del gestore dell’infrastruttura Ferrovienord. Saranno possibili disagi sulla circolazione delle linee che si attestano a Milano Cadorna, delle suburbane S1, S2, S3, S4, S9, S13, S50, della Brescia-Iseo-Edolo e del Malpensa Express. Per il collegamento aeroportuale, circoleranno autobus sostitutivi senza fermate intermedie per le eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna e Malpensa e tra Busto Arsizio FS e Stabio. Martedì 9 per lo sciopero nazionale indetto dal sindacato Or.S.A. dalle ore 9 alle ore 17 i treni in circolazione sulle linee RFI potranno subire limitazioni e cancellazioni. Prima dell’inizio dell’agitazione, partiranno i treni che arrivano a destinazione finale entro le ore 10. Il servizio sarà regolare sulle linee che circolano su rete ferroviaria Ferrovienord, cioè quelle che si attestano a Milano Cadorna, le suburbane S1, S2, S4, S9, S13, S50, la Brescia-Iseo-Edolo e il servizio da e per l’aeroporto di Malpensa (sia da/per Milano Cadorna che da/per Milano Centrale). Informazioni sull’andamento della circolazione saranno comunicate su sito e App Trenord e nelle stazioni, tramite i monitor e gli annunci sonori. Data l’emergenza pandemica, nelle due giornate interessate dalle agitazioni Trenord suggerisce ai passeggeri di organizzare il proprio viaggio “in modo responsabile, evitando gli assembramenti nelle stazioni alla ripresa della circolazione”. E’ in vigore il limite del 50% di posti occupabili definito dalle Autorità per cui è richiesto ai viaggiatori di occupare tutti i posti a sedere, evitando di sostare in piedi nei corridoi o negli spazi di discesa e salita dalle carrozze.

Commenti FB
Articolo precedente#WeWantMusicBack, la protesta pacifica del Blue Note di Milano
Articolo successivoRicercato un uomo per aggressione in via Marino nel centro di Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.