“Ritorno a Villa Blu”

53

Una villa sul lungolago, Villa Ludovisi, meglio nota come Villa Blu per via del colore delle suepareti esterne; un giardino molto grande e un bosco tutto intorno; strani lamenti e scampanellii confusi che si levano di notte dal pozzo nel giardino e più in lontananza, dal bosco. Nonno Ascanio e i suoi tre amati nipoti Tommaso, Francesco e Alessio, cui arriva in eredità proprio Villa Blu. E ancora Amabile, la pasticcera del paesino, Nerina, la star del cabaret, e la reverenda Katherine, dai capelli fulvi e dallo sguardo sereno e aperto. Questi e molti altri personaggi e storie riempiono “La storia” che fa da fil rouge nella narrazione, attraversando tre generazioni di uomini e donne che hanno vissuto o sono entrati in contatto con Villa Blu o i suoi abitanti. Una storia il cui cardine è la misteriosa scomparsa, tanti anni fa, di Massenzio, il fratello di nonno Ascanio e che ha, in sé, gli elementi della più grande storia universale, quella della lotta tra il Bene e il Male. “Ritorno a Villa Blu” (Robin Edizioni) è il nuovo libro di Gianni Verdoliva, torinese, giornalista pubblicista.  E’ il suo primo romanzo ma la sua seconda opera letteraria, dopo la raccolta di racconti “Come anime scelte che si ritrovano”.

Ascolta l’intervista all’autore

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.