Scuola, Lombardia pronta a riaprire le aule se non sarà zona rossa

Confronto Fontana-Moratti col prefetto di Milano dopo la sentenza del Tar

47

Le scuole superiori potranno riaprire in presenza al 50% lunedì, se la Lombardia non diventerà zona rossa. E’ la conseguenza della sentenza del Tar che, accogliendo il ricorso del comitato ‘A scuola’, ha sospeso l’ordinanza che prevedeva la Dad al 100% fino al 24 gennaio, emanata dal governatore Attilio Fontana. Il tema della scuola è stato oggetto di un confronto questa mattina tra lo stesso presidente della Regione e il prefetto di Milano Renato Saccone, al quale ha partecipato anche il neo vicepresidente e assessore regionale al Welfare, Letizia Moratti. Fontana e Moratti – a quanto si apprende – hanno chiesto al Prefetto chiarimenti sui tempi tecnici per la riapertura, confermando la volontà di dare attuazione alla sentenza del Tar. A Saccone, inoltre, sono stati sottolineati i temi della riapertura delle scuole in sicurezza, del trasporto pubblico locale e dei servizi ausiliari legati alla ripresa, come ad esempio la vigilanza delle forze ordine sugli assembramenti in entrata e uscita.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.