“La nuova squadra di governo della Regione Lombardia presentata oggi dal Presidente Fontana rilancia e rafforza il “modello Lombardia” con apporti di assoluto prestigio.
Fra essi, particolarmente significativo quello di Letizia Moratti, che assume la vicepresidenza e la delicata responsabilità del Welfare, prendendo quindi la guida del sistema sanitario lombardo nel momento più delicato del contrasto alla pandemia da Covid-19”. Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, sulla nuova giunta lombarda. “Sono certo – prosegue Berlusconi in una nota – che la signora Moratti dimostrerà in questo difficile incarico la stessa autorevolezza, determinazione ed efficienza di cui ha dato tante volte prova, come Ministro del mio Governo, come Presidente della Rai, come Sindaco di Milano che ha portato l’Expo nel capoluogo lombardo nonchè come imprenditrice e manager di primo piano unanimemente stimata. Ho voluto personalmente Letizia Moratti in questo ruolo, a fianco del Presidente Attilio Fontana, per rafforzare ulteriormente, con la sua credibilità e il suo prestigio, l’efficienza e l’autorevolezza della guida della regione-simbolo del buon governo del centro-destra”.

Commenti FB
Articolo precedenteRegione, Gallera: nessun rimpianto, sempre al servizio dei cittadini
Articolo successivoCovid, Lombardia: si registrano 133 decessi, il rapporto positivi/tamponi al 10,6%
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.