Madre e 2 figli morti nel crollo del cornicione, chiusa l’inchiesta

76

Chiusa l’inchiesta della Procura di Busto Arsizio sul crollo del cornicione di un capannone che ha provocato la morte di una madre e dei suoi 2 figli il 25 giugno 2019 ad Albizzate (Va). Il progettista e direttore dei lavori Cesare Galeazzi e Antonino Giovanni Colombo, amministratore unico della ‘Airale’, società proprietaria dell’immobile, indagati, secondo le indagini coordinate dal pm Nadia Calcaterra avrebbero “cagionato il crollo dell’intero cornicione/pensilina in cemento armato”, si legge nelle carte, “per colpa, negligenza, imprudenza ed imperizia”.  La mancata comunicazione della presenza di cemento armato nel cornicione il cui crollo ha spazzato via la vita di una giovane madre e dei suoi figli, nonché il non aver garantito la sicurezza e l’incolumità delle persone, è quanto contenuto dell’avviso di chiusura indagini depositato a firma del pm di Busto Arsizio (Varese) Nadia Calcaterra.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.