Gli notificano un’ordinanza per gli arresti domiciliari e gli trovano in casa 6,5 chili di eroina

173

La Polizia di Stato di Milano ieri ha arrestato un cittadino albanese di 43 anni per la detenzione di 6,5 kg di eroina. Ieri pomeriggio, poco prima delle ore 14, gli agenti della Squadra Mobile si sono recati a Treviglio (BG) per notificare all’uomo, già conosciuto agli investigatori, l’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dalla Terza Sezione Penale e del Riesame presso il Tribunale di Brescia.
Gli agenti, dopo averlo rintracciato in un bar di via Mazzini, lo hanno condotto presso l’abitazione nella quale, dopo la perquisizione, è risultato detenere 7 grammi di eroina e materiale per il confezionamento. La successiva perquisizione della cantina ha portato al rinvenimento di un sacco con 5,2 kg di eroina e, nel cestello della bicicletta parcheggiata sotto casa, un sacchetto con 3 involucri contenenti eroina per un totale di 1,3 chili. In cantina, inoltre, i poliziotti della Squadra Mobile milanese hanno anche rinvenuto una bicicletta di marca per la quale l’uomo, che non ha saputo fornire spiegazioni circa la provenienza, è stato indagato per il reato di ricettazione.

Commenti FB
Articolo precedenteCoronavirus, 307 i nuovi positivi in Lombardia (1,5% il rapporto coi tamponi)
Articolo successivoCOREY TAYLOR: oggi il debutto da solista “CMFT” e il live in streaming
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.