Valsassina, padre uccide i figli poi si toglie la vita

La tragedia nella notte a Margno (Lecco): l’uomo ha strangolato i due gemelli di 12 anni, un maschio e una femmina, poi ha avvisato la moglie con un messaggio e si è suicidato gettandosi da un ponte. La coppia, originaria del Milanese, si stava separando.

101

Un uomo di 45 anni ha strangolato i suoi bambini, un maschio e una femmina, gemelli di 12 anni, pare dopo averli sedati, poi si è tolto la vita gettandosi da un ponte. La terribile tragedia è avvenuta sabato mattina a Margno, centro della Valsassina in provincia di Lecco. Teatro del duplice omicidio un condominio vicino alla locale funivia. I corpi dei ragazzini sono stati scoperti dalla madre intorno alle 7. Secondo le prime informazioni, all’origine della tragedia ci sarebbe la separazione in corso tra il padre e la madre delle giovanissime vittime. La famiglia è originaria del Milanese. La casa di Margno era usata per la villeggiatura. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Sono in corso indagini per stabilire quanto effettivamente accaduto. Sempre secondo la prima ricostruzione, il 45 enne avrebbe inviato un messaggio alla moglie nel cuore della notte comunicandole quello che aveva appena fatto e poi ha raggiunto il ponte della Vittoria a Cremeno, gettandosi nel vuoto.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.