Ampia operazione dei Carabinieri del Noe contro il traffico di rifiuti illeciti [VIDEO]

I Carabinieri del NOE, il Nucleo Operativo Ecologico, hanno eseguito sedici misure di custodia cautelare in 6 diverse regioni. Le persone coinvolte sono accusate di far parte di una organizzazione criminale responsabile di traffico illecito di rifiuti e della realizzazione di diverse discariche abusive.

429

Fanno parte di una organizzazione criminale responsabile del traffico illecito di rifiuti e di varie discariche abusive le sedici persone a cui i Carabinieri del Noe hanno notificato la custodia cautelare. Sono stati sequestrati beni per un valore di 3 milioni di euro, tra questi nove capannoni industriali e vari automezzi appartenenti a società di trasporto. Le attività investigative del Noe, coordinate dalla Dda di Torino, hanno avuto origine da un approfondito monitoraggio sui fenomeni degli incendi di impianti formalmente autorizzati alla gestione dei rifiuti e di diversi capannoni industriali adibiti a discariche abusive. Le indagini hanno permesso di individuare il fulcro del business illegale sull’immondizia in due società – la Tommasi Srl di Sale (AL) e la Eco Ambiente di Caltignana (NO) –, intorno a loro un’articolata rete di soggetti e aziende, anche operanti in settori molto diversi da quelli dello smaltimento, che ricoprivano ruoli diversi: come i “produttori”, figure con regolare autorizzazione interessate a liberarsi di grossi quantitativi di rifiuti per Comuni e realtà del Nord Italia; i “broker” che si occupavano di individuare i giusti capannoni di stoccaggio e agivano anche da intermediari con le loro società di copertura; i “trasportatori” per il trasferimento dei rifiuti verso siti non autorizzati che viaggiavano con documentazioni di trasporto spesso false, o contraffatte.

Print Friendly, PDF & Email