Un 26enne cittadino marocchino è stato arrestato ieri in via De Pretis a Milano con le accuse di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegale di armi. L’uomo è stato anche denunciato per ricettazione. L’intervento degli agenti è scattato dopo che alla Centrale Operativa della Questura di Milano è giunta la segnalazione di una donna preoccupata per sua figlia: la ragazza difatti le aveva chiesto aiuto poiché si sentiva in pericolo a causa degli atteggiamenti aggressivi e minacciosi che l’uomo – padre del bambino di 7 mesi che era con lei – stava avendo nei suoi confronti.
Giunti sul posto, dopo aver messo in sicurezza la donna col bambino facendoli uscire dall’appartamento, gli agenti sono entrati nella casa al cui interno l’uomo stava riposando. Una volta entrati, gli agenti hanno notato un bilancino di precisione e un contenitore di plastica sul tavolo, quest’ultimo contenente 6,5 grammi di cocaina. Nel corso della perquisizione i poliziotti delle volanti hanno inoltre rinvenuto 4 grammi di hashish e marijuana e numerosi telefoni cellulari del cui possesso l’uomo, con precedenti per reati contro la persona, contro il patrimonio e per droga, non ha saputo fornire spiegazioni. In un giubbotto poi gli agenti hanno trovato e sequestrato una pistola semiautomatica Tom Cat calibro 22 con matricola abrasa e 3 proiettili. Nel telefono cellulare dell’uomo, inoltre, vi erano alcuni video che lo ritraevano mentre, verosimilmente in uno dei cortili interni della stessa via, esplodeva dei colpi ad altezza uomo. Nel corso della perquisizione del box, infine, i poliziotti hanno trovato un ciclomotore il cui furto è stato denunciato a Milano i primi giorni di febbraio e per il cui possesso l’uomo è stato denunciato per ricettazione.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.