La protesta degli insegnanti precari: “24mila non bastano!”

37

Cartelli, striscioni e cori stamani per le vie del centro di Milano nel corteo organizzato dal Coordinamento Precari della Scuola Autoconvocati e da altri movimenti di base degli insegnanti precari, che con lo slogan “24mila non bastano!” hanno chiesto la regolarizzazione dei precari della scuola. I manifestanti sono scesi in piazza nel giorno di sciopero generale della scuola per chiedere la costituzione di una graduatoria finalizzata alle assunzioni a tempo indeterminato. “Inoltre – spiegano gli stessi manifestanti – poiché crediamo in un corpo docenti formato e preparato, solo successivamente all’attivazione di tale procedura di assunzione, si garantirà l’abilitazione attraverso il primo anno di ruolo che dovrà quindi essere formativo, con il supporto di un tutor ed un colloquio finale”. La contestazione è rivolta in particolar modo all’intesa tra governo e sindacati confederali sul cosiddetto decreto “salva-precari” per la stabilizzazione di 24mila persone tra docenti e personale scolastico, un numero ritenuto dai manifestanti troppo basso a fronte dei 150mila figure ancora senza stabilizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.