A gennaio parte la 2ª edizione dell’ICE MUSIC FESTIVAL: oltre 50 concerti tra musica
classica, pop e rock eseguiti con strumenti di ghiaccio in un teatro-igloo da 300 posti
a 2.600 metri di altezza sul ghiacciaio Presena, nel comprensorio Ponte di Legno – Tonale (Bs). Quando partì l’anno scorso, l’idea di una rassegna musicale a 2.600 metri di altezza in un teatro-igloo su un ghiacciaio, con musicisti che utilizzano solo strumenti scolpiti nel ghiaccio era talmente originale da suscitare più di uno scetticismo. Invece, il successo ottenuto è stato talmente al di là di ogni aspettativa iniziale da aver trasformato la scommessa in una piacevole conferma anche per l’inverno 2019-2020: i primissimi giorni di gennaio prenderà quindi il via sul Ghiacciaio Presena la 2ª edizione dell’Ice Music
Festival, organizzato dal Consorzio Pontedilegno-Tonale, APT Val di Sole, Trentino Marketing e MercedesBenz Italia.

«Ad aver fugato ogni dubbio è stata non solo la risposta entusiastica del pubblico (oltre 8mila spettatori per 52 concerti tutti sold out, ndr) ma soprattutto la reazione sbalordita e appassionata dei tanti musicisti che hanno preso parte al festival. Per loro, cimentarsi con strumenti di ghiaccio e giocare con sonorità particolari è stata una soddisfazione inattesa» spiega Corrado Bungaro, direttore artistico dell’Ice Music Festival. L’orchestra sarà composta da 16 strumenti a disposizione degli artisti: violini, viole, violoncelli,
chitarre, un enorme xilofono e percussioni.
A confermare l’attenzione del mondo musi-cale, la presenza di artisti di fama internazionale: «Tanto entusiasmo mi fa piacere ma non mi stupisce» spiega Tim Linhart, l’artista USA che costruirà materialmente non solo tutti gli strumenti musicali ma anche l’EQ Ice Dome. «Salire sul ghiacciaio Presena di notte è già di per sé avventuroso. Entrare poi in una sala concerto ricavata dentro un igloo è come entrare in una discoteca in paradiso. L’orchestra di ghiaccio e le mura scintillano e risplendono, immergendo in un’atmosfera onirica».


Come per l’anno scorso, l’EQ Ice Dome sarà raggiungibile con la cabinovia Paradiso direttamente dal Passo Tonale (i biglietti per impianti e spettacoli si possono acquistare online o alla biglietteria a valle della cabinovia). Il calendario prevede fino a marzo 2020 concerti il giovedì e il sabato (ognuno con doppio appunta-mento) e alcune domeniche. La novità di questa edizione è che la musica non sarà la sola arte ad essere accolta sul Presena. Nel percorso tra l’arrivo della cabinovia e l’EQ Ice Dome saranno collocate delle
statue di ghiaccio realizzate dall’artista Ivan Mariotti. Inoltre, la domenica saranno messe in scena in collaborazione con il Museo delle Scienze di Trento (MUSE) delle pièce teatrali che illustreranno in modo originale le conseguenze dei cambia-menti climatici. Infine, sono in programma quattro cene gourmet con alcuni degli chef più quotati dell’Alta Valle Camonica e della Val di Sole, realizzate con i prodotti di eccellenza del territorio. Ma, per chi vorrà provare un’esperienza ancora più completa, nell’area saranno costruiti anche
tre ulteriori igloo: all’interno saranno ricavate altrettante stanze da letto. «Fin dallo scorso anno, man mano che passa-vano le settimane, l’Ice Music Festival è diventato un segno distintivo del nostro territorio» spiega Michele Bertolini, consigliere delegato del consorzio Pontedilegno-Tonale. «Con la nuova edizione vogliamo
consolidare l’interesse del pubblico e dimostrare che arricchire l’offerta culturale permette di rafforzarci e di qualificarci agli occhi dei turisti invernali».

COSTO BIGLIETTI:
> 25 € per il concerto
> 35 € (concerto + A/R cabinovia)
ORARI DEI CONCERTI:
> Giovedì: 15.00 e 16.30
> Sabato: 16.00 e 18.00
Per maggiori informazioni e acquisto dei biglietti www.pontedilegnotonale.com

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.