La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità, Stefano Bolognini, un programma per la valorizzazione di 683 alloggi liberi, situati nei comuni di Milano, Sesto San Giovanni, Rozzano e Legnano in alternativa all’alienazione.  “Obiettivo del provvedimento – ha spiegato l’assessore – è l’incremento dell’offerta abitativa pubblica tramite il recupero e la riqualificazione del patrimonio abitativo esistente”.

Tra i 683 alloggi liberi identificati da Aler figurano 493 alloggi Sap (Servizi abitati pubblici) liberi da destinare alla locazione a canone concordato a specifiche categorie di nuclei familiari, tra i quali anche gli assegnatari di alloggi Sap la cui condizione economica ha superato la soglia economica di permanenza nei servizi abitativi pubblici. Oltre a questi altri 190 alloggi per la locazione nello stato di fatto a favore di soggetti intermedi con finalità statuarie di carattere sociale. La durata prevista della valorizzazione è di 15 anni.”Continua così – ha detto ancora l’assessore Bolognini – la grande attenzione della Regione e del presidente Fontana verso la politica della casa e in particolare nei confronti del patrimonio abitativo pubblico. Un’azione, la nostra, che come conferma anche questo provvedimento, continua a essere basata su azioni concrete mirata a migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle famiglie lombarde”.

I proventi derivanti dalla valorizzazione alternativa alla vendita, valutati complessivamente in 18.249.629 euro, rappresentano una stima corrispondente al valore medio degli importi dei canoni concordati attualmente applicati da Aler Milano. Il valore effettivamente generato dalla valorizzazione alternativa degli alloggi sarà verificato in fase di rendicontazione annuale del programma, sulla base dei contratti di locazione a canone concordato stipulati con riferimento all’ultimo Accordo locale applicabile, dei relativi canoni effettivamente applicati e dei risparmi gestionali che saranno ottenuti. Il totale dei proventi sopra citati, stimati complessivamente in 15.512.185 euro al netto di 2.737.444 euro per spese strettamente connesse alle procedure di valorizzazione, sarà destinato al recupero di 1000 alloggi sfitti del patrimonio Sap che si renderanno disponibili annualmente per il turnover, con le seguenti modalità: 2.448.769 euro destinati alla riqualificazione di 156 alloggi sfitti, siti nella Uog Milano 1; 2.460.999 euro destinati alla riqualificazione di 159 alloggi sfitti, siti nella Uog Milano 2; 1.888.313 euro destinati alla riqualificazione di 122 alloggi sfitti, siti nella Uog Milano 3;2.399.087 euro destinati alla riqualificazione di 155 alloggi sfitti, siti nella Uog Milano 4; 2.600.300 euro destinati alla riqualificazione di 168 alloggi sfitti, siti nella provincia di Milano, Uog di Sesto San Giovanni; 3.714.715 euro destinati alla riqualificazione di 240 alloggi sfitti, siti nella provincia di Milano, UOG di Rozzano.

Aler Milano dovrà rendicontare annualmente, al 31 dicembre, l’attuazione del presente programma di valorizzazione alternativa alla vendita e del relativo piano di reimpiego; dovrà inoltre aggiornare le informazioni contenute nell’anagrafe regionale del patrimonio e dell’utenza.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.