Strada, a Brescia il triste record degli incidenti mortali

200
foto tratta dalla prima pagina de La Provincia di Brescia

Le strade della provincia di Brescia sono tra le più pericolose d’Italia. Lo dicono le statistiche dell’Aci e dell’Istat e lo riporta oggi in prima pagina Il Giornale di Brescia. Nel 2018 ci sono stati 22 morti in più rispetto all’anno precedente e le vittime del 2019, a oggi, sono già 61. La colpa? “Troppa velocità e assenza dello Stato” dice l’associazione “Condividere la strada”. Milano e Monza sono invece le province italiane con l’indice più basso di mortalità negli incidenti stradali. “Secondo i dati di Aci e Istat – afferma Geronimo La Russa, presidente di Automobile Club Milano – nella nostra zona di competenza che comprende Milano, Monza e Lodi si registra un decesso ogni 100 incidenti stradali con l’indice di mortalità più basso in Italia”. In particolare – segnala Aci – a Milano e provincia gli incidenti sono calati da 13.905 (2017) a 13.803 (2018), mentre sono aumentati i decessi, da 108 a 116; a Monza si è passati dai 2652 sinistri (con 23 morti) del 2017 ai 2623 (con 24 decessi) nel 2018; a Lodi gli incidenti nel 2018 sono stati 507 (27 in più rispetto ai dodici mesi precedenti) con 8 vittime (nel 2017 erano 11). Nel 2018, sulle strade italiane, si sono verificati 172.553 sinistri con lesioni a persone, che hanno causato 3.334 decessi e 242.919 feriti, pari a 472 incidenti, 9 morti e 665 feriti, in media, ogni giorno.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.