Manganellate all’ultradestra, saluti romani per Ramelli (VIDEO)

78

Disordini ieri sera a Milano tra neofascisti e polizia in occasione della manifestazione per l’anniversario dell’omicidio di Sergio Ramelli. E’ successo quando i militanti di CasaPound, Forza Nuova e Lealtà e Azione, sfidando il divieto del Prefetto, hanno tentato di dar vita a un corteo in viale Romagna. La Polizia ha caricato due volte i manifestanti. Due i feriti per le manganellate in testa mentre un altro militante è stato colto da malore.

Poi, dopo una lunga trattativa, il gruppo è stato autorizzato a percorrere le strade sui marciapiedi fino al punto in cui fu ucciso Ramelli, in via Paladini. Qui, intorno alle 23, il saluto con la cerimonia del “presente”.

Circa un migliaio le persone che hanno partecipato alla commemorazione, chiusa con i saluti romani. Presenti diversi personaggi dell’ultradestra milanese ma anche esponenti dei Fratelli d’Italia (Carlo Fidanza, Paola Frassinetti, Marco Osnato, Viviana Beccalossi) e della Lega (Massimiliano Bastoni, Jari Colla e diversi eletti nei municipi).

Gli antifascisti, poche centinaia, hanno manifestato arrivando a via Pascoli. Nessun contatto tra i due gruppi.

 

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.