La Flc Cgil ha proclamato lo sciopero del personale British Council per domani, il 28 marzo e il 6 aprile, contro i 19 licenziamenti minacciati dall’ente. Domani, in concomitanza con l’incontro delle parti sociali, ci sarà un presidio a Milano dalle 13 alle 15 in via Croce Rossa, angolo via Mazoni e anche a Roma, in mattinata. La procedura di licenziamento collettivo è stata avviata lo scorso 20 febbraio. Il sindacato ha chiesto di avviare la procedura per l’esame congiunto che è tuttora in corso. L’azienda ha presentato un piano industriale con proposte economiche per favorire forme di esodo o accompagnamento alla pensione. Ma la Flc Cgil ha chiesto il ritiro dei licenziamenti: il piano di riorganizzazione aziendale secondo il sindacato deve prevedere la ricollocazione del personale in altre mansioni. La trattativa dunque procederà, con l’obiettivo di un accordo che eviti i licenziamenti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.