Indagano per maltrattamenti, trovano eroina purissima (VIDEO)

0
190

Le indagini sulla madre che a Milano vessava con botte e insulti la figlia 12enne e costringeva a prostituirsi la sorella più grande, vicenda emersa nei giorni scorsi, hanno permesso ai Carabinieri di arrestare due tunisini, uomo e donna entrambi di 33 anni, che rifornivano il mercato degli stupefacenti di Porta Venezia, sequestrando anche 8,7 kg di eroina di alta qualità. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, la ragazza costretta a prostituirsi aveva tra i suoi conoscenti anche uno spacciatore marocchino. Proprio questo soggetto ha portato all’identificazione di una coppia di Osio Sotto, provincia di Bergamo, che fungeva da canale di approvvigionamento per gli spacciatori di strada attivi soprattutto nella zona di Porta Venezia. Il capitano Silvio Ponzio, comandante della Compagnia di Porta Monforte.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.