Quando i militari dei Carabinieri si sono presentati alla sua porta, vestiti come normali postini, l’uomo, un italiano di 43 anni residente a Cinisello Balsamo, ha confermato che quella busta, contenente 1,3 grammi di fentanyl, sostanza 100 volte più potente della morfina, era destinata a lui. A quel punto è immediatamente scattato l’arresto e la successiva perquisizione nell’abitazione in cui l’uomo vive con i genitori. “Un vero bazaar di sostanze stupefacenti e farmaci”, come lo ha descritto il tenente colonnello Paolo Belgi, comandante della Sezione antidroga del Nucleo Investigativo, che ha guidato l’operazione. I militari hanno sequestrato 8 kg tra hashish e marijuana, oltre a 300 compresse medicinali comprate attraverso diverse spedizioni su siti online del Dark Web.
L’uomo, tossicodipendente e da anni paziente al SerT, è stato portato presso il carcere di Monza e, secondo le valutazioni degli inquirenti, avrebbe potuto produrre oltre 2000 dosi di droga da quegli 1,3 grammi. Dosi casalinghe molto pericolose proprio per la potenza della sostanza e l’alto rischio di overdose nei consumatori, se tagliata male. L’operazione, avvenuta lo scorso 11 febbraio, ma di cui è stata data notizia solo oggi per non compromettere un’indagine nella provincia di Cuneo a questa collegata, è nata dalla segnalazione della Royal Mountain Police canadese che nei mesi scorsi aveva sequestrato alcune spedizioni postali, contenenti fentanyl acquistato sul Dark Web, dirette verso l’Italia.

DROGA KILLER' FENTANYL

ACQUISTA 'DROGA KILLER' FENTANYL SU DARK WEB, ARRESTATO DA CARABINIERI.

Publiée par Radio Lombardia sur Mardi 26 février 2019

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.