Situazione di estremo pericolo all’interno del carcere di Busto Arsizio (Va) dove oggi c’è stata una violenta protesta di un gruppo di detenuti contro gli Agenti di Polizia Penitenziaria. “La situazione è stata davvero pericolosa”, denuncia il Segretario Regionale per la Lombardia del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE Alfonso Greco. “La scintilla è nata da una lite tra due detenuti uno egiziano e l’altro albanese, che ha avuto la peggio. Nel momento in cui si è cercato di ripristinare l’ordine all’interno della sezione ne è nata una rivolta con lanci di bombolette di gas contro il personale di polizia penitenziaria che solo dopo un ora circa è riuscito a riprendere la situazione in mano. Purtroppo l’esito di tale rivolta ha portato 8 poliziotti in ospedale ancora in attesa di prognosi. Ancora una volta solo grazie alla polizia penitenziaria, che lavora in prima linea, si è evitato che la situzione degenerasse ulteriormente. Ma sino a quando dovremo sopportare tale trattamento?”. Greco ha spiegato che “il 2 ottobre prossimo, a San Vittore, ci sarà una manifestazione della Penitenziaria per protestare contro le condizioni in cui si è costretti a lavorare”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.