Meteo, verso un nuovo miglioramento

49

“L’ondata di maltempo che ha interessato la Penisola negli ultimi giorni, special modo il Centro Nord con allagamenti e disagi, si muove verso levante attenuandosi; le condizioni meteo volgono così verso un generale quanto temporaneo miglioramento”. Lo dice in una nota il meteorologo di3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge – “La bassa pressione che si è formata sull’Italia è stata responsabile in questo fine settimana di una fase di maltempo tardo estivo su diverse regioni ma in particolare del Centro nord dove si sono avuti veri e propri nubifragi accompagnati da grandine intensa e raffiche di vento”

VERSO UN MIGLIORAMENTO – La perturbazione adesso si sposta sull’Est Europa e perderà via via importanza. Tuttavia ancora fino a martedì ci sarà la possibilità per qualche acquazzone su Alpi, Nord Est, Emilia Romagna e zone interne ed appenniniche del Centro. Nella seconda parte di martedì un promontorio anticiclonico raggiungerà il Mediterraneo; fino a giovedì avremo così un ritorno a condizioni estive con tempo perlopiù soleggiato soprattutto al Centro Sud.  Le temperature subiranno un aumento e si porteranno su valori di poco sopra la media del periodo con punte di 30°C in Valpadana, Toscana, Umbria e Lazio.

GIOVEDI’ SERA NUOVA PERTURBAZIONE: si tratterà comunque di una breve tregua. Già dalla serata di giovedì  è atteso un nuovo peggioramento con nuovi acquazzoni e qualche temporale che dalle Alpi si estenderanno dapprima a gran parte del Nord, entro venerdì anche a  al Centro. Il tutto sarà accompagnato da un nuovo calo delle temperature. Altrove tempo in prevalenza soleggiato e con clima estivo.  “Settembre inizia movimentato con anticicloni di breve durata e passaggi piovosi, un proseguimento del trend di questa stagione estiva. L’estate 2018 è ‘contrastante’ per l’Italia: risulta calda ma anche piovosa con anticicloni deboli e che spesso preferiscono stazionare sul Centro nord Europa” – concludono da 3bmeteo.

Commenti FB
Articolo precedenteChiusi i cantieri estivi,riapre piazza Cinque Giornate
Articolo successivoMilano-Meda, Fontana: nessuna polemica con la provincia di Monza
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati