Sospesa la licenza ad un bar di via Padova

140

La Polizia di Stato, nell’ambito dell’attività di prevenzione e controllo del territorio disposta dal Questore di Milano Marcello Cardona, monitora i locali pubblici  mediante iservizi finalizzati al contrasto dei fenomeni di criminalità. Il Questore, in base a quanto comunicato dalla stessa Questura di Milano,  nei giorni scorsi ha disposto il decreto di sospensione  della licenza per 7 giorni del  Bar Giada a Milano, via privata Giulio Perticari angolo via Padova

Il Bar è stato  oggetto di diversi controlli da parte del  personale del Commissariato di P.S. Villa  San Giovanni e da agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia e degli uffici della Questura.
Il 24 giugno,  gli agenti delle Volanti sono intervenuti  in merito ad un’aggressione, perpetrata da due persone rimaste ignote, ai danni di un cittadino italiano,
avvenuta all’interno del bar. La vittima aveva dichiarato che durante una lite, scaturita all’interno del locale per futili motivi, era stata percossa da due  persone con numerosi pugni al volto che, dopo averla fatta rovinare al suolo, avevano infierito su di lui con numerosi calci per poi darsi alla fuga.
Il 30 marzo i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia hanno identificato all’interno del bar tredici avventori, sette dei quali erano risultati avere
precedenti prevalentemente per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.
Il 4 luglio all’ 1.30, un equipaggio del Commissariato Villa San Giovanni, nell’ambito di un servizio di perlustrazione del territorio, ha identificato e  perquisito all’interno del bar un cliente gravato da precedenti per il reato inerente agli stupefacenti rinvenendo quattro confezioni di droga per le quali lo avevano  deferito all’Autorità Giudiziaria.

Commenti FB