E’ tornata libera Cristina Cattafesta, l’attivista milanese del Cisda (Coordinamento italiano a sostegno delle donne afghane) catturata nella città di Batman, in Tuschia, domenica 24 giugno in concomitanza con le elezioni presidenziali e legislative di quel Paese. La donna è stata rilasciata ed è già ripartita per l’Italia. Lo ha reso noto il Ministero degli Esteri, che “accoglie con grande soddisfazione la notizia”. “Il positivo esito della vicenda è stato possibile anche grazie al personale interessamento del Ministro Enzo Moavero Milanesi – ha comunicato la Fernesina – al quale avevano fatto appello i familiari della connazionale, e all’incisiva azione di sensibilizzazione svolta a livello locale dalla nostra Ambasciata ad Ankara, in stretto raccordo con la Farnesina”.

 

Commenti FB