Festa di fine anno scolastico nel nuovo Parco per i 200 bambini, gli insegnanti e i genitori delle Elementari di Casalmaiocco (LO), che, a stamattina, si sono rivelati i protagonisti assoluti della cerimonia promossa dal Comune con l’obiettivo di segnalare alla comunità l’apertura al pubblico dell’area verde connessa ad A58-TEEM.

Il compito di tagliare il nastro è stato assegnato, infatti, alla classe che, nell’ambito del concorso di idee bandito dall’Amministrazione negli istituti locali allo scopo di trovare un nome adatto al giardino pensile realizzato sopra la galleria autostradale di A58-TEEM, ha proposto la denominazione «Boscologno» poi adottata dal sindaco Marco Vighi.

Lo spazio da oggi fruibile rappresenta uno dei pochi esempi in Italia di come, grazie a finanziamenti privati  e ad architetture avveniristiche, si possa trasformare un «non luogo» per eccellenza qual è, solitamente, la copertura di un tunnel in un polo d’aggregazione per le famiglie.

Il Parco di tre ettari appena inaugurato è stato allestito, del resto, dalla Concessionaria sulla sommità della galleria di A58-TEEM (33 chilometri da Melegnano ad Agrate raccordati con A1, A35 e A4) che segna il confine tra Lodi e Milano in corrispondenza delle frazioni Cologno di Casalmaiocco e Villaggio Ambrosiano di Dresano (MI).

La costruzione di «Boscologno» va inquadrata, d’altra parte, nell’ottica più vasta della trasposizione dalla carta millimetrata alla realtà del Progetto Speciale Ambientale Cavo Marocco (sei milioni di euro di investimenti totali, ossia dell’intervento complessivo di riqualificazione fortemente voluto dai residenti a titolo di compensazione.

Mantenendo fede agli impegni assunti, in sede di Accordo di Programma, riguardo l’entità dei fondi e il cronoprogramma dei lavori, già nel dicembre 2016 Tangenziale Esterna SpA aveva consegnato l’opera per consentire ai tecnici del Consorzio Muzza Bassa Lodigiana di ultimare la messa in sicurezza di un argine del Cavo Marocco.

In attesa che i cantieri arrivassero alla chiusura, la Concessionaria ha dotato, mese dopo mese, «Boscologno» di giochi per gli allievi delle Primarie e di tavoli da pic-nic per le comunità dei Comuni limitrofi con il risultato di convertire, gradualmente, il tetto del tunnel di A58-TEEM in una risorsa a disposizione di tutto il territorio lambito.

Commenti FB
Articolo precedenteIl conto salato della contraffazione: 60 mld in fumo ogni anno nella Ue
Articolo successivoCologno, il sindaco gioca ai soldatini: si fa la rievocazione storica ma senza nazisti
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati