Vendevano droga esposta su un tavolino, tre arresti a Rogoredo

191

LA  Squadra di polizia giudiziaria del Compartimento Polfer della Lombardia ha arrestato stranieri per il reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente  (eroina, cocaina, hashish).
Da tempo gli agenti, si spiega in una nota della questura, tengono sotto controllo la zona binari dell’alta velocità della Stazione di Rogoredo. L’altra mattina, hanno notato cinque persone  di cui tre intorno ad un tavolino con la merce esposta e due, a distanza di circa 10 metri, fare da “palo”. Uno di questi, alla vista degli agenti in borghese, ha lanciato l’allarme facendo scappare gli altri. L’uomo è stato bloccato e tratto in arresto mentre altri due intenti allo spaccio, si sono dati alla fuga lungo i binari in direzione San Donato Milanese, nascondendosi poi nei pressi di una cascina abbandonata tra i binari dei treni ad alta velocità e quelli regionali. I poliziotti li hanno accerchiati e arrestati. Uno dei due, poco prima di essere bloccato, ha gettato a terra un involucro contenente 22,80 grammi di eroina mentre l’altro è stato trovato in possesso di materiale utile per il confezionamento. In totale, gli agenti hanno sequestrato due dosi di cocaina (1,45 grammi), sei dosi di hashish (3,80 grammi), 137 siringhe sterili che venivano vendute con la sostanza, 23 flaconi di soluzione fisiologica, un bilancino di precisione, materiale di confezionamento e 410 euro. I tre arresti sono stato confermati dall’autorità giudiziaria. Si tratta di due magrebini 30enni e un egiziano.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.