Siamo Pronti:  “Se verremo chiamati, siamo pronti. Non facciamo accordo partitici o politici alla vecchia maniera, noi abbiamo un programma, chi condivide programma, chi ci sta bene”. Così Matteo Salvini incontrando i giornalisti sotto Palazzo Lombardia assieme al governatore uscente Roberto Maroni e a quello ‘in pectore’ Attilio Fontana.  “Sono contento della compattezza del centrodestra – ha proseguito il leader leghista – andremo insieme al Quirinale. Siamo la prima coalizione e siamo la speranza per gli italiani. Salvini ha quindi ribadito che “c’è un Parlamento, c’è un candidato premier e c’è un programma che porterà l’Italia fuori dalle sabbie mobili”. Dunque “chi vuole sostenere questo programma lo accettiamo. Ma non faremo accordi partitici”.

Autonomia:  “La trattativa con Fontana e Zaia con me presidente del Consiglio durerà fra i 6 e gli 8 minuti penso.  Poi il bello è che ci saranno richieste di altre Regioni – ha proseguito il leader della Lega – e finalmente la trasformazione dell’Italia in un Paese efficiente, moderno e federale è a portata di mano”.

Premiership: “Ho fatto una campagna elettorale in lungo e in largo per Salvini premier, ci hanno dato 12 milioni di voti come coalizione, 5 milioni alla Lega e poi mi dicono cosa fai, ti scansi? No”.

Europa: “No, semmai gli italiani hanno temuto l’Europa negli anni passati, noi andremo in Europa a cambiare regole che hanno impoverito italiani”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini replicando a chi gli chiedeva se l’Europa debba avere timore di un’eventuale governo italiano a trazione leghista.

Fontana su Giunta: Per la formazione della giunta “Il metodo sarà quello della meritocrazia e anche quello della rappresentanza territoriale”. Così il governatore ‘in pectore’ Attilio Fontana che non ha fatto anticipazioni sui nomi di assessori e sui tempi per la composizione della squadra di governo: Fontana ha ribadito che tra le prime questioni sul tavolo ci saranno il dossier sull’autonomia, l’ampliamento della platea delle famiglie beneficiarie della misura ‘nidi gratis’ e la ‘sburocratizzazione’ delle procedure regionali.

Gli esponenti della Lega Roberto Maroni, Matteo Salvini, Attilio Fontana e Paolo Grimoldi in piazza Città di Lombardia

 

Commenti FB
Articolo precedenteArrivano a Milano i BLACK LABEL SOCIETY di Zakk Wylde: poi l’addio mondiale con OZZY…
Articolo successivoStatale, via libera al trasferimento del Campus nell’area dell’Expo
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.