La Procura Generale di Milano ha chiesto il processo per il sindaco Beppe Sala, ma solo per falso ideologico e materiale, non per turbativa d’asta, in merito all’inchiesta sull’appalto per la piastra di Expo. L’accusa di turbativa d’asta, che compariva nell’avviso di chiusura indagini, è stata stralciata in vista dell’archiviazione. Lo scorso giugno Sala, indagato in qualità di ex ad di Expo Spa, assieme ad altre persone,  aveva ricevuto  l’avviso di conclusione delle indagini.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.