Il Pirellone non è gay friendly

744

Quest’anno Regione Lombardia nega il patrocinio al Milano Pride, la manifestazione annuale dell’orgoglio gay. Il no, a differenza delle ultime due edizioni, arriva dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale. Per il si hanno votato i due membri dell’opposizione, Sara Valmaggi del Pd ed Eugenio Casalino del M5S. Contro il presidente Raffaele Cattaneo (Lombardia Popolare) e Daniela Maroni della Lista Maroni. Non ha votato Fabrizio Cecchetti della Lega che le altre volte aveva votato a favore sollevando critiche all’interno del suo partito. Il suo era il voto decisivo. Patrocinio negato anche al torneo di calcio dell’associazione “Caramella buona” contro la pedofilia, gruppo vicino all’estrema destra.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.