Gay, Yuri Guaiana è tornato a Milano

764

E’ atterrato ieri sera a Malpensa Yuri Guaiana, l’attivista per i diritti gay fermato ieri a Mosca dove si era recato per consegnare le firme raccolte nell’ambito della campagna contro i campi di concentramento per omosessuali in Cecenia. Al suo rientro in Italia Yuri Guaiana ha raccontato di avere avuto paura ma di essere stato trattato con rispetto. Ad aspettarlo, in aeroporto, c’erano i genitori e alcuni amici della sua associazione oltre al radicale Marco Cappato. Guaiana è arrivato con un volo Alitalia da Mosca intorno alle 23.00. L’attivista ha riferito che, una volta liberato, è sfuggito alla stampa per prendere di corsa un treno per l’aeroporto anche perché il volo partiva poco dopo. L’attivista incontrerà la stampa questa mattina a Milano nella sede dei Radicali.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.