Torture ai gay in Cecenia, attivista milanese arrestato a Mosca

674

“Il nostro consolato si sta recando ad assistere Yuri Guaiana dell’associazione CertiDiritti fermato a Mosca mentre consegnava le firme di una petizione sulle torture e la detenzione dei gay in Cecenia”. Lo fa sapere, via Twitter, il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova, dopo la notizia dell’arresto, questa mattina a Mosca, di Yuri Guaiana, ex
Segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti, per essersi  recato presso la Procura Generale della capitale russa a consegnare centinaia di migliaia di firme raccolte contro il trattamento che subiscono le persone gay in Cecenia.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.