La Finanza scopre un super evasore con 25 case

0
938

La Guardia di Finanza ha sequestrato 25 immobili e conti correnti bancari per oltre 2 milioni di euro, riferiti a un imprenditore cinquantenne operante nelle province di Brescia, Milano e Pavia che, pur risultando nullatenente, aveva la disponibilità di un ingente patrimonio immobiliare. Gli accertamenti delle fiamme gialle di Pavia hanno consentito di ricostruire la storia criminale dell’imprenditore, caratterizzata da numerose denunce per frode fiscale, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e violazioni alla normativa sul lavoro. L’uomo agiva attraverso decine di società (oltre una trentina quelle scoperte) che, intestate a prestanome, ma di fatto gestite da lui, hanno consentito in pochi anni la sottrazione al pagamento delle imposte e l’occultamento all’erario di oltre 100 milioni di base imponibile. I proventi illeciti venivano reinvestiti negli acquisti di immobili formalmente intestati a società apparentemente senza alcun legame con l’imprenditore.  Il Tribunale di Milano ha disposto il sequestro degli immobili (nelle province di Brescia, Bergamo, Mantova e Parma) e dei conti correnti per un valore di circa 2 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.