“Nel giro di poche settimane il lungolago di Como cambiera’ radicalmente e per l’estate sara’ fruibile”. Lo ha detto Paolo Baccolo del ‘Coordinamento unita’ di crisi regionale per le paratie di Como’ incontrando oggi la stampa sul lungolago.
CRONOPROGRAMMA – “Il cronoprogramma illustrato lo scorso 25 gennaio dall’assessore regionale al territorio Viviana Beccalossi – ha aggiunto Baccolo – sara’ rispettato. Entro la
fine di marzo era prevista l’aggiudicazione dei lavori e oggi, venerdi’ 17 marzo, Infrastrutture Lombarde ha aggiudicato le due tranche di lavori alle due ditte aggiudicatarie. Entro fine
aprile inizieranno gli interventi”. Entro 60 giorni dall’inizio dei lavori (da est verso ovest), e quindi per l’estate, il lungolago sara’ fruibile alla cittadinanza ed ai turisti.

PRESENTI – Oltre a Paolo Baccolo, all’incontro con la stampa erano presenti Paola Ghiringhelli, coordinatrice delle relazioni col territorio per l’Unita’ di crisi; Dario Fossati, vice direttore generale dell’Assessorato al Territorio di Regione Lombardia, geologo del Coordinamento dell’unita’ di crisi e Alessandro Caloisi, direttore dei lavori.

AZIENDE – “L’affidamento dei lavori – ha spiegato il direttore dei lavori Alessandro Caloisi – riguarda due appalti diversi. Il primo, da 20.000 euro, riguarda il trasporto dei materiali di
proprieta’ pubblica dall’area del cantiere al deposito di Pusiano, sempre nel comasco. La ditta individuata e’ la ‘Autotrasporti Porro’ di Erba (Como). Il secondo appalto, da 400.000 euro, riguarda la manutenzione, cioe’ il restauro dei marciapiedi, dei giardini, del verde e dei parapetti e, soprattutto, la rimozione delle recinzioni. L’azienda aggiudicataria e’ la ‘Vivai Antonio Marrone’ della provincia di Napoli”.
LAVORI – I lavori che coprono un’area di circa 3.000 metri quadrati, con cantieri in continuo movimento per non disturbare cittadini e visitatori del lago, vanno dai Giardini di Ponente
all’area di Sant’Agostino.
SOLUZIONE DEFINITIVA – “Il futuro progetto – ha sottolineato Dario Fossati – e’ gia’ allo studio. Infrastrutture lombarde sta gia’ lavorando per preparare la nuova gara che sara’ pronta, come da cronoprogramma, entro fine anno. Nulla di quello che verra’
intanto fatto – ha precisato – compromettera’ il dopo”.

Commenti FB
Articolo precedenteValanga in Valmalenco, due morti
Articolo successivoIncidenti, muore mamma di 6 figli
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.