Respinto il ricorso di alcuni cittadini, simpatizzanti dei 5 Stelle. Giuseppe Sala era candidabile ed eleggibile. Lo ha deciso la prima sezione civile presieduta da Paola Gandolfi che, con due provvedimenti depositati oggi. I cittadini che hanno presentato il ricorso sono stati condannati a risarcire anche le spese di lite sostenute dallo stesso Sala e dal Comune di Milano. Per i giudici il ricorso degli attivisti M5S, è “inammissibile per carenza di legittimazione attiva” in quanto i quattro non hanno documentato la loro “qualifica di elettori del Comune di Milano”, si legge nell’ordinanza depositata oggi.

Commenti FB