Smog a livelli record a Bergamo e provincia. La centralina di via Garibaldi ha registrato 172 microgrammi per metro cubo di pm10, tre volte oltre la soglia fissata a 50 microgrammi per metro cubo. Situazione difficile anche a Pavia, e in altre zone della Lombardia, mentre la situazione è leggermente migliorata a Milano dove si è registrato un abbassamento della pressione atmosferica.

Protestano i genitori antismog.Proprio in questi giorni, il 27 e 28 gennaio, si è tenuto a Milano il congresso medico “RespiraMI”. “Quello che si è sentito al convegno ci ha fatto venire i brividi, avendo soprattutto in mente la qualità dell’aria della nostra area metropolitana: Secondo uno studio condotto a Barcellona negli alunni delle scuole elementari in cui l’inquinamento da traffico è maggiore, si è osservata una maggiore difficoltà cognitiva e disordini neuro-comportamentali, in particolare autismo. I neonati esposti esposti durante la gravidanza a livelli elevati di inquinamento possono presentare uno sviluppo intellettuale rallentato e un minore quoziente intellettivo, l’inquinamento determina un peso più basso alla nascita e una riduzione delle misure del cranio. Pe questo chiediamo al sindaco di Milano e della città metropolitana Beppe Sala, alla vicesindaca con delega alla scuola Anna Scavuzzo, alla vicesindaca della città metropolitana Arianna Censi, all’assessore alla mobilità e ambiente Marco Granelli e all’assessore alla salute Pierfranceso Majorino: In che città stiamo facendo crescere i nostri figli?”

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio