L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha condannato lo scorso 15 dicembre la società “municipalizzata” di Seregno Gelsia al pagamento di una sanzione di mezzo milione di euro, giudicando scorretta la pratica commerciale che ha portato, lo scorso mese di maggio, all’invio alla clientela di una comunicazione, che ha indotto un terzo degli utenti a sottoscrivere un contratto nel libero mercato lasciando quello tutelato, in assenza di informazioni complete e trasparenti. La notizia è diventata di dominio pubblico negli scorsi giorni, quando la decisione adottata dal presidente Giovanni Pitruzzella, è stata pubblicata sull’apposito bollettino che ne rendiconta l’attività.

Commenti FB
Articolo precedenteLombardia, ordinaria criticità per vento forte
Articolo successivoCampionessa di Mandello Lario muore mentre gioca a freccette
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati