In quota c’è per ora poca neve ma gli alpinisti e tutti coloro che amano la montagna praticano escursionismo e altre discipline anche in periodi come questo, caratterizzato appunto dall’assenza di neve fresca e abbondante, con giornate di bel tempo. Una delle pratiche più diffuse, che sta avendo un’affermazione sempre crescente, è quella delle cascate di ghiaccio. Ieri, in Alta Valle Camonica, i tecnici Te.Sa. della V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino, in tutto una quindicina, hanno partecipato a un aggiornamento specifico su cascata di ghiaccio, nella zona di Valbione, comune di Ponte di Legno, per approfondire e testare le manovre di progressione in questo particolare tipo di ambiente durante un intervento. Le cascate di ghiaccio di cui è ricca la provincia di Brescia in questi giorni sono molto frequentate e potrebbero quindi diventare uno scenario operativo tipico del periodo.

In allegato le immagini
Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.