Sport, fondi per gli impianti di Milano

0
665

Da oggi ci saranno più risorse per lo sport di base a Milano. L’attivazione di un fondo vincolato di 2 milioni di euro a garanzia di nuovi mutui, voluto dal Comune, permetterà ad associazioni ed enti non profit di accedere al credito per migliorare gli impianti comunali che gestiscono. Ad erogare i finanziamenti sarà Banca Prossima, individuata dopo una procedura di avviso pubblico, avviata nell’agosto scorso. Nelle intenzioni della Giunta la volontà di promuovere lo sport di base attraverso il sostegno economico di società sportive, cooperative e fondazioni, impegnate nel miglioramento e nel rilancio delle strutture. L’obiettivo più generale è di invogliare un numero sempre maggiore di persone di tutte le età a praticare sport, rafforzando la capacità delle associazioni di accogliere gli sportivi in luoghi più attrattivi. Una scelta, quella del fondo di garanzia per i mutui, già avviata con successo in via sperimentale nel 2012, quando per via delle normative vigenti l’Ente comunale era impossibilitato a prestare fidejussioni. Uno strumento che negli ultimi anni ha permesso la riqualificazione di alcuni storici centri sportivi, come tennis club, piscine e polisportive con investimenti complessivi per 4,5 milioni di euro, e che ha rafforzato l’autonomia e la progettualità delle società e degli enti gestori. “L’istituzione del fondo di garanzia – sottolinea Roberto Tasca, l’assessore al Bilancio – testimonia in modo molto chiaro l’intenzione dell’Amministrazione di accompagnare le associazioni e gli enti non profit e la grande attenzione che intendiamo riservare allo sport, che ha un ruolo sociale fondamentale. Il fondo si associa in modo complementare alle fidejussioni”. “Il Comune – aggiunge l’assessore allo Sport, Roberta Guaineri – ha tra i suoi compiti quello di favorire lo sport agonistico e di base e il primo passo per centrare questo obiettivo è quello di garantire la presenza e la funzionalità degli impianti. Con questo ulteriore strumento di sostegno al credito aiutiamo i soggetti non profit a far fronte alle esigenze di manutenzione e a garantire così l’adeguatezza delle strutture, prima condizione perché la pratica dello sport sia diffusa sul territorio”. L’importo massimo di ciascun finanziamento non potrà superare i 4 milioni di euro. Fino a 2 milioni di prestito la garanzia del fondo vincolato potrà arrivare al 25% del finanziamento erogato. Dai 2 ai 4 milioni la copertura potrà arrivare al 33% del finanziamento. La dotazione iniziale del Fondo sarà di 2 milioni di euro. La banca potrà concedere un finanziamento entro un limite massimo dell’80% dell’investimento complessivo. Potranno accedere unicamente i soggetti non profit ed unicamente su terreni di proprietà dell’Ente locale. I progetti dovranno essere approvati dal Comune.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.