Penati dopo l’assoluzione: “Pd ha fatto pulizia etnica”

953

Arriva lo sfogo di Filippo Penati, ex sindaco di Sesto San Giovanni ed ex presidente della Provincia, assolto per insussistenza del fatto dalle accuse relative al ‘Sistema Sesto’: “Politicamente al momento sono un homeless, il Pd mi ha cancellato dall’anagrafica del partito e dopo l’assoluzione non c’è stato nessun reintegro, mi aspettavo mi riammettessero, forse sono impegnati in altre cose da fare”.  “Di tornare non avevo voglia, ma come cortesia mi aspettavo me lo chiedessero”, dice Penati, che ha paralto nel corso di un incontro organizzato dall’Edicola 2.0 in corso Garibaldi, assieme a Daniele Nahum e Daniele Bellasio. Penati tornerà a fare politica dopo l’assoluzione? “Non ho mai smesso”, risponde alle domande di Arianna Giunti dell’Espresso, che modera l’incontro: “non credo si possa tornare indietro”. “Di certo – aggiunge –  non vedo prospettive col Pd nel quale si è consumata un’operazione per far fuori una classe politica che aveva origine nel Pci, Pds e Ds. È stata fatta una rottamazione selettiva, come una pulizia etnica dal punto di vista politico”. Penati comunque conclude: “Resto un uomo di sinistra, non andrei mai dall’altra parte per via dei miei valori, e non smetterò mai di dire la mia”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.