I carabinieri hanno arrestato 7 persone di etnia rom sinti, accusate di furti in appartamenti. Secondo le indagini, i 7 si fingevano carabinieri o addetti del gas o dell’acqua, entravano nelle case  e le svaligiavano. Da dicembre allo scorso maggio avrebbero messo a segno 43 colpi in tutta la Lombardia. Il gip del Tribunale di Lodi ha emesso nei loro confronti 7 ordinanze di custodia cautelare in carcere, per i reati di furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.