Fine settimana variabile

971

WEEKEND TRA SCHIARITE E TEMPORALI, SPECIE AL NORD – “Non sarà un weekend tranquillo sull’Italia dal punto di vista meteorologico” – lo afferma il meteorologo di 3bmeteo.com Daniele Berlusconi, che spiega – “Continueremo infatti a risentire degli effetti di quella vasta area depressionaria che ha portato forte maltempo soprattutto in Francia e sugli Stati centrali del Continente. In Italia i prossimi giorni saranno ancora caratterizzati da una spiccata variabilità con piogge e temporali sparsi soprattutto al Nord e sui settori interni del Centro”.

TEMPO PIU’ SOLEGGIATO AL SUD – “Non mancheranno tuttavia anche dei momenti ben soleggiati, specie al Centro Sud, e in particolare Sardegna, Sicilia, Calabria e Campania potranno godere di un Sabato di bel tempo. Domenica l’instabilità tornerà a farsi sentire a partire dai rilievi alpini e dalla dorsale appenninica con formazione di temporali pomeridiani, in sconfinamento serale alla Valpadana; un po’ di nubi transiteranno anche al Sud e porteranno qualche piovasco in Sicilia per la risalita di un fronte dal Nord Africa”.

NIENTE PARTENZA SPRINT PER L’ESTATE 2016– “Per il momento è ancora presto per il bello stabile con clima tipicamente estivo” – proseguono da 3bmeteo.com – “Nei primi giorni di Giugno non avremo temperature particolarmente elevate, né tantomeno ondare di calore. I valori massimi si manterranno generalmente compresi tra 22 e 28°C con qualche punta superiore solo sulle aree interne meridionali e delle Isole” –prosegue Berlusconi – “Nel corso della prossima settimana la pressione tenderà gradualmente ad aumentare, ma senza la presenza di un anticiclone duraturo sul Mediterraneo centrale. Le nostre regioni saranno quindi ancora parzialmente esposte a correnti più fresche dal Nord Atlantico, che, in un contesto di tempo abbastanza soleggiato, di tanto in tanto determineranno un po’ di instabilità temporalesca, specie al Nord, Appennino e settori adriatici”.

MA QUINDI COME SARA’ L’ESTATE 2016? “Il caldo estivo arriverà e sarà abbastanza intenso” –spiegano in conclusione gli esperti di 3bmeteo- “Rispetto alle medie degli ultimi 30 anni sarà un’estate più afosa, ma oggi le previsioni ci dicono che le temperature non raggiungeranno i picchi di un anno fa e nemmeno sarà simile a quella del 2003, che resta ad oggi la più torrida del terzo millennio”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.