“È l’unica novità di queste elezioni. Un’autentica lista civica per Milano, fatta di cittadini liberi che hanno deciso di proporsi alla città al di fuori della logica degli schieramenti”. Con queste parole Roberto Biscardini ha presentato la lista di Alternativa Municipale, 48 candidati, 20 delle quali donne, a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi Santambrogio. Il luogo scelto per la presentazione è stato Piazza Cinque Giornate, “un luogo simbolico dove i cittadini scelsero di costruire il proprio destino per la libertà e l’autodeterminazione”. Sono candidati nella lista donne e uomini di diverse sensibilità politica e di diverse esperienze. A fare da capolista l’avvocato Felice Besostri, impegnato nelle battaglie contro l’Italicum e per il no alla Riforma costituzionale, Silvana Niutta, direttrice di una biblioteca universitaria, Luminita Mihaela Andreescu, responsabile dei progetti dell’associazione Anvolt, Beatrice Rossetti, insegnante di scienze religiose, Giorgio Goggi, già assessore della giunta Albertini, Francesco Bochicchio, avvocato e storico della sinistra milanese, Walter Monici, architetto, proveniente dalle fila del Movimento 5 Stelle, Claudio Ceriani del Movimento dei Diritti dei Disoccupati. Nella lista anche molti esponenti dei comitati civici, tra i quali quelli del No Canal, Parco Sempione, No Stadio, La Goccia, Navigli, Movimento di Realtà popolare e lista civica italiana.

Nel ringraziare i candidati al Consiglio comunale e quelli candidati ai Municipi, che verranno resi noti in seguito, Luigi Santambrogio ha dichiarato: “Alternativa Municipale è la risposta al degrado della politica, all’inefficienza delle istituzioni, al centralismo delle decisioni e alla rassegnazione dei cittadini”.

Commenti FB
Articolo precedentePiano City
Articolo successivoValanga in Valtellina, un ferito
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.