Resta in carcere il romeno accusato di aver aggredito con un martelletto frangivetro una ragazza di 22 anni, Sara Arnoldi, su un treno tra Treviglio e Milano, per rubarle la borsetta con il cellulare e 15 euro. L’uomo, Marian Verdi, è comparso davanti al gip per l’interrogatorio di garanzia. Ha negato di essere l’aggressore di Sara ma le immagini della videosorveglianza lo incastrano: era a bordo del treno ed è stato descritto con precisione dalla vittima. Prima dell’aggressione la ragazza aveva notato che l’uomo la fissava. Si apprende anche che il 32 enne, espulso dall’Italia l’anno scorso, era già stato denunciato da altre passeggeri sui treni.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.