“Il Progetto di legge sull’Arac sara’ approvato come previsto il 15 marzo e dal 16 sara’ operativa la nuova Autorita’ regionale anticorruzione”. Lo ha confermato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, conversando con i giornalisti a margine dell’esposizione delle auto storiche dell’Alfa Romeo allestita oggi in piazza Citta’ di Lombardia. In questi giorni, ha osservato il governatore, “Come sempre avviene per i Progetti di legge, si stanno svolgendo i lavori preparatori nelle commissioni competenti. Ho letto cose stravaganti sui giornali, ma non c’e’ nulla di strano: il 15 verra’ discusso e approvato dal Consiglio”.  Anche sul paventato rischio di impugnativa da parte del Governo, Maroni si e’ detto tranquillo. “Cosa c’e’ di strano? Quante Leggi della Regione Lombardia o di altre Regioni sono state impugnate dal Governo? Alcune sono state impugnate poi c’e’ stata la trattativa e l’impugnativa e’ stata ritirata. Anche la Legge di evoluzione del sistema sociosanitario – ha ricordato – voleva essere impugnata da Palazzo Chigi, anche se nessun ufficio del Pirellone aveva avvisato di tale pericolo. Sono intervenuto io e il Governo non l’ha impugnata. Cosi’ succedera’ anche per l’Arac”. Infine Maroni ha osservato che “c’e’ qualcuno che non vuole questa Legge: le opposizioni. Bene, la notizia e’ che la faremo e che non verra’ impugnata da Roma, perche’ eventualmente trattero’ io con il Governo

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.