C’e’ stata “ampia copertura politica” sui casi di nuove presunte tangenti nella sanita’ lombarda, sulle quali sta indagando la magistratura. E’ l’accusa mossa dal Pd con il consigliere regionale Alessandro Alfieri, al Presidente Roberto Maroni, nell’Aula del Consiglio regionale, dove e’ in corso il dibattito sulla mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni dopo l’arresto di Fabio Rizzi, consigliere leghista, padre della riforma della sanita’, poi sospeso dal suo partito. Alfieri, primo a prendere la parola, ha sostenuto che c’e’ stata “ampia copertura politica a chi oggi sta in galera e che definiva il programma sanitario” della Regione. Alfieri ha inoltre parlato di “scelte organizzative sbagliate” nel definire il nuovo assetto socio-sanitario e la presenza di “un sistema di controlli non ascoltato”.

Per Alfieri :” Maroni si è candidato dicendo prima la Lombardia adesso sia conseguente, la Lombardia viene prima delle logiche del potere e delle poltrone. La nostra Regione non si merita questa lenta agonia. Le dimissioni sono l’unico atto possibile per ridare dignità a questa istituzione.”

Commenti FB
Articolo precedenteIncidente, chiuso un tratto della Ss36
Articolo successivoUn morto sui binari, treni bloccati a Bergamo
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.