A tre anni e mezzo dall’ album d’esordio “The Heist” esce  (venerdì 26 febbraio), il nuovo album di Macklemore & Ryan Lewis, il duo hip-hop più importante degli Stati Uniti.
“This Unruly mess I’ve made”, questo il titolo dell’ album, include 13 tracce tra cui il singolo “Downtown “(con Kool Moe Dee, Melle Mel, Grandmaster Caz, e Eric Nally)  il cui video, vincitore del Best Video agli ultimi European MTV Awards, ha totalizzato oltre 100 milioni di visualizzazioni su YouTube, il nuovo singolo “Dance off” (feat. Idris Elba, Anderson .Paak), “Growing Up “con Ed Sheeran e “Kevin” con Leon Bridges.
“This Unruly mess I’ve made” è stato in gran parte registrato nel corso di un anno e mezzo in una zona selvaggia nel nord ovest americano. “Quello che non ho potuto trovare in una stanza d’albergo, in viaggio o in Seattle, l’ho trovato in mezzo al nulla”, dice Macklemore.
Macklemore & Ryan Lewis partiranno per il loro tour europeo il 1 ° marzo dal Belgio e toccheranno oltre a Londra e Parigi , anche l’Italia il prossimo 4 aprile al Mediolanum Forum di Milano, doveva avevano già fatto registrare il tutto esaurito con il loro ultimo concerto nel 2013.

Commenti FB
Articolo precedenteMilano, Stefano Parisi si presenta
Articolo successivoAnno giudiziario Tar, Maroni impegno per semplificazione
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.