Marinella Pellegrini, la donna di 56 anni uccisa dal marito, Paolo Piraccini, che poi si è tolto la vita schiantandosi in auto entrando in contromano in autostrada, è stata trovata quasi decapitata. Il corpo è stato trovato in cucina. Secondo quanto viene ricostruito dagli investigatori, ieri sera la coppia ha avuto una discussione furibonda. A un certo punto Piraccini ha impugnato un coltello e si è avventato contro la moglie. Poi ha telefonato al cognato dicendo: “Ho ucciso Marinella e adesso vado ad ammazzarmi”. Così ha fatto. L’uomo ha imboccato la A4 al casello di Ospitaletto ed è andato a sbattere contro un tir. I due non avevano figli e vivevano in un appartamento lussuoso di Brescia 2. Lei aveva un lavoro come impiegata mentre lui era titolare di un pizzeria d’asporto. Stando a quanto affermano alcuni parenti, Paolo Piraccini era in un periodo di depressione per problemi di salute.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio