Papa Francesco ha ringraziato i detenuti del carcere di Opera che hanno confezionato le ostie per la santa messa celebrata ieri  in Vaticano in occasione della giornata del rifugiato. “Grazie ai detenuti del carcere di Opera” ha detto il Pontefice all’Angelus in piazza San Pietro, seguito da un caloroso applauso. 

Il progetto della produzione di ostie in  carcere è intitolato “Il senso del pane” ed è stato  ideato e promosso dalla “Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti Onlus” presso la casa di Reclusione di Opera. Qui è attivo un laboratorio per la preparazione delle ostie, in collaborazione con la direzione del carcere.  Da quattro mesi tre detenuti preparano circa 1.200 ostie al giorno, da inviare nelle parrocchie e dalle diocesi di tutta Italia.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.