Dopo la sfolgorante apertura della nuova stagione con la Nona di Beethoven per Capodanno diretta da Zhang Xian, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi si ripresenta al pubblico dell’Auditorium di Milano giovedì 7 (ore 20.30), venerdì 8 (ore 20.00) e domenica 10 gennaio (ore 16.00) con una locandina sfavillante. Sul palco di largo Mahler torna la bacchetta di Jader Bignamini, per questo “trittico” tutto sinfonico all’insegna di due grandi della tradizione russa del Novecento. Si comincia con la Suite dell’Uccello di Fuoco di Stravinskij, per proseguire con la Suite di Romeo e Giulietta di Prokof’ev: due gioielli assoluti senza tempo, particolarmente amati dal grande pubblico.
A Jader Bignamini il compito di accompagnarci all’ascolto: “Al di là della universale popolarità dei brani, è significativo che le due suite siano tratte da altrettanti balletti, elemento che le accomuna. Prokof’ev, in particolare, su Romeo e Giulietta ha composto 3 suite. Nell’esecuzione con laVerdi, io faccio una ‘mia’ suite: un montaggio composto da brani tratti dalla prima e dalla seconda, che segue l’ordine dell’evoluzione della storia. Dell’Uccello di fuoco di Stravinskij eseguiremo invece la suite tradizionale del 1919, che raggruppa i brani più spettacolari, con la Danza infernale sopra tutti. Nel complesso, si tratta di un brano che dimostra le qualità virtuosistiche non solo dei solisti nell’ambito orchestrale ma dell’orchestra tutta. La tavolozza timbrica utilizzata dal compositore è estremamente variegata e l’orchestrazione è a livello eccelso. E’ la seconda volta che l’affronto, e sempre con laVerdi; ma la partitura nasconde comunque novità e insidie: per affrontarla, attenzione e riguardo sono d’obbligo”.
(Biglietti: euro 35,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom ore 14.30 – 19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.